Dipendenza da alcol 2017-02-07T10:40:25+00:00

Dipendenza da alcol

Ci vuole coraggio e forza per affrontare ogni tipo di dipendenza, che si tratti di alcool, droghe, nicotina, gioco d’azzardo, internet ecc… Non importa quanto sia forte la dipendenza o come ci si sente impotenti, non si deve rinunciare, anche se avete provato e fallito in passato. Non dovete aspettare di toccare il fondo; si può fare un cambiamento in qualsiasi momento. Il recupero è un processo, e come tale è destinato ad avere alcune asperità sul suo percorso. Si può superare la dipendenza imparando a farvi fronte in modo costruttivo e per se stessi e gli altri. Non è sempre facile capire quando il bere ha superato il confine che divide un uso moderato da un problema di dipendenza con l’alcol; ma se si beve per far fronte alle difficoltà o per evitare di sentirsi male, siete su un territorio potenzialmente pericoloso.

L’alcolismo e l’abuso di alcol possono insidiarsi silenziosamente, quindi è importante essere consapevoli dei segnali di pericolo e prendere provvedimenti là dove necessario. In generale possiamo affermare che la comprensione del problema è il primo passo per superarlo.

Capire l’alcolismo e l’abuso di alcol

L’alcolismo e l’abuso di alcol sono causati da molteplici fattori interconnessi, tra cui la genetica, le influenze dell’ambiente sociale di riferimento e la vostra salute emotiva. Alcuni gruppi razziali come gli indiani americani e i nativi dell’Alaska sono più a rischio di altri di sviluppare una dipendenza dall’alcol. Le persone che hanno una storia familiare di alcolismo o che vivono a stretto contatto con i bevitori hanno maggiori probabilità di sviluppare problemi di alcolismo. Infine, coloro che soffrono di un problema di salute mentale come l’ansia, la depressione o disturbo bipolare sono particolarmente a rischio di dipendenza perché l’alcol può essere utilizzato per alleviare le proprie sofferenze.

Avete un problema con l’alcol?

Si può avere un problema con l’alcol, se..

  • Ci si sente in colpa o ci si vergogna del bere.

  • Si cerca di nascondere le proprie abitudini di consumo.

  • Si hanno amici o familiari che sono preoccupati per il nostro rapporto con l’alcol.

  • Si ha bisogno di bere per rilassarsi o sentirsi meglio.

  • Si soffre di “Black out” o ci si dimentica quello che si è fatto mentre si stava bevendo

  • Si beve regolarmente più di quanto era previsto.

Segni e sintomi di abuso d’alcool

Di seguito elenchiamo alcune situazioni che possono verificarsi in presenza di abuso dall’alcol. Si trascurano ripetutamente le proprie responsabilità in casa, al lavoro, o a scuola a causa del bere. Si fa uso di alcool in situazioni in cui è fisicamente pericoloso, come bere e guidare, o mescolare alcol con farmaci.
L’abuso può portare ad avere problemi con la giustizia; ad esempio si potrebbe essere arrestati per guida in stato di ebrezza oppure per comportamenti molesti.
Il consumo eccessivo di alcol può compromettere il rapporto con i famigliari e i propri cari.
Dal momento che il bere è un modo per rilassarsi e ridurre la tensione, molti problemi iniziano quando le persone usano l’alcol per auto-lenire e alleviare lo stress, ubriacandosi dopo ogni giornata stressante per esempio o ricorrendo alla bottiglia ogni volta che si ha una discussione con il partner, il capo ecc..

Segni e sintomi di alcolismo (dipendenza da alcol)

L’alcolismo è la forma più grave dell’abuso di alcol e coinvolge tutti i sintomi di abuso d’alcol con l’aggiunta della dipendenza fisica. Quando ci si sente fisicamente costretti a bere, allora si parla di alcolismo.
Altri sintomi caratteristici di questa fase sono:

Tolleranza: Il primo importante segnale di pericolo di alcolismo

Dovete bere sempre di più per ottenere un effetto di rilassamento? Potete bere più di altre persone senza ubriacarvi? Questi sono segni della tolleranza all’alcol che possono essere un segnale di avvertimento precoce dell’ alcolismo. Tolleranza significa che, nel tempo, avete bisogno di più alcol per continuare a sentire gli stessi effetti.

Astinenza: Il secondo segnale di pericolo di alcolismo

Avete bisogno di un drink per calmare certi brividi al mattino? O di bere per alleviare i sintomi di astinenza? Questi sono dei segni di alcolismo. Quando si beve pesantemente, il vostro corpo si abitua all’alcol e le sensazioni di astienza che derivano dalla sua mancanza sono:

  • Ansia o nervosismo

  • Tremori o tremore

  • Sudorazione

  • Nausea e vomito

  • Insonnia

  • Depressione

  • Irritabilità

  • Stanchezza

  • Perdita di appetito

  • Mal di testa

Nei casi più gravi, l’astinenza può indurre anche allucinazioni, confusione, convulsioni, febbre e agitazione. Questi sintomi possono essere pericolosi perciò occorre parlarne con il proprio medico curante se si è intenzionati a smettere di bere per ottenere il giusto supporto.

Altri segni e sintomi di alcolismo

Altre situazioni frequenti in presenza di una dipendenza sono la perdita di controllo sul bere, si beve più alcol di quanto si voleva e più a lungo del previsto nonostante ci si riproponga di di non farlo. Si ha un forte desiderio di ridurre o interrompere l’uso di alcol, ma gli sforzi per smettere non hanno avuto successo. Spesso si rinunciano ad altre attività a causa dell’alcol rinunciando a cose importanti (ad es. trascorrere del tempo con la famiglia e gli amici, andare in palestra, perseguire i propri hobby). L’alcol occupa molto tempo e consuma tanta energia; si spende un sacco di tempo a bere, a pensarci, o a cercare di smaltirne gli effetti. Si continua a bere anche se si è consapevoli di stare causando dei problemi.
Ad esempio si riconosce che l’uso di alcol è dannoso al proprio matrimonio o che peggiora la depressione ecc.., ciononostante si beve comunque.

La negazione

La negazione è uno dei maggiori ostacoli per ottenere un aiuto nelle situazioni d’abuso e di alcolismo. Il desiderio di bere è così forte che la mente trova molti modi per razionalizzare bere, anche se le conseguenze sono evidenti. Ciò impedisce di guardare onestamente il proprio comportamento ed i suoi effetti negativi, la negazione aggrava anche problemi legati all’alcol, al lavoro, alle finanze e alle relazioni.

Cinque miti sulla alcolismo e l’abuso di alcool

Mito 1: posso smettere di bere in qualsiasi momento voglio.
Forse si può, più probabilmente non si può. In entrambi i casi è solo una scusa per continuare a bere. La verità è che non ci si vuole fermare. Dire a sè stessi che si è in grado di smettere quando si vuole può dare una sensazione di controllo nonostante tutte le prove contrarie e ignorando i danni che si stanno facendo.

Mito 2: Bere è il mio problema. Io faccio del male solo a me stesso quindi nessuno ha il diritto di dirmi di smettere.
E’ vero che la decisione di smettere di bere è personale, ma si sta ingannando sè stessi se si pensa che il bere non fa male a nessun altro. L’alcolismo colpisce tutti intorno al soggetto, in particolare le persone più vicine, per questo il problema è anche degli altri.

Mito 3: Non bevo ogni giorno quindi non posso essere un alcolizzato/ bevo solo vino o birra quindi non sono un alcolizzato.
L’alcolismo non è definito da ciò che si beve o nè da quando/quanto si beve. E’ l’effetto del bere che definisce la gravità del problema e se questo sta causando problemi in casa sul lavoro e nelle relazioni, non importa dalla quantità di alcol assunto e dalla modalità di assunzione.

Mito 4: Non sono un alcolizzato perché ho un lavoro e sto facendo bene.
Non c’è bisogno di essere senza casa e bere da un cartoccio in mezzo alla strada per essere un alcolista. Molti alcolisti sono in grado di tenersi il posto di lavoro, provvedere alla propria famiglia e avere buoni risultati scolastici. Il fatto di riuscire per un periodo a preservare un certo equilibrio, non vuol dire che non si ha un problema, è solo questione di tempo e le conseguenze della dipendenza si faranno sentire.

Mito 5: Bere non è una dipendenza “reale” come l’abuso di droga.
L’alcol è una droga e l’alcolismo è altrettanto dannoso come la tossicodipendenza. La dipendenza da alcol provoca cambiamenti nel corpo e nel cervello, e l’abuso di alcol a lungo termine può avere effetti devastanti sulla salute, sulla carriera e sulle vostre relazioni. A volte gli alcolisti devono passare un periodo in comunità per disinotssicarsi come succede per i tossicodipendenti.

Richiesta di aiuto per l’alcolismo o l’abuso di alcol

Se siete pronti ad ammettere di avere un problema con l’alcol, avete già fatto il primo passo. Ci vuole molta forza e coraggio per affrontare l’abuso di alcol e l’alcolismo. Decidere di intrapprendere un percorso di riabilitazione è il passo successivo.

Per il proprio percorso di recupero è possibile affidarsi a gruppi di auto aiuto, intrapprendere percorsi clinici indiviuali e personalizzati o ambedue le cose. Avere il giusto supporto è comunque essenziale, il recupero dalla dipendenza dall’alcol è molto più facile quando si hanno delle persone sulle quali potersi appoggiare e fare affidamento. Senza il sostegno adeguato è facile ricadere in vecchi schemi quando le cose si fanno difficili.

Il recupero dipende da una moltitudini di fattori come l’apprendimento di strategie di coping sani, il saper prendere decisioni migliori quando si tratta di sfide della vita, senza contare che, al fine di rimanere più a lungo possibile senza alcool, si dovranno affrontare i problemi di fondo che hanno portato al’alcolismo o all’abuso di alcol.
Questi problemi potrebbero essere la depressione, l’incapacità di gestire lo stress, un trauma irrisolto o un qualsiasi altro problema psicologico. Queste condizioni possono divenire più prominenti quando non l’alcol non li copre più ma con il giusto aiuto potranno anch’esse essere superate.

Aiutare una persona cara che soffre di alcolismo

Se qualcuno che amate ha un problema con l’alcol, ci si può imbattere con una serie di emozioni dolorose, tra cui la vergogna, la paura, la rabbia, e il senso di colpa. Il problema può essere così travolgente che a volte può sembrare più facile ignorarlo e far finta di nulla piuttosto che affrontarlo, ma a lungo termine questa scelta si rivelerebbe la più dannosa per voi e per gli altri membri della famiglia così come per la persona che soffre di alcolismo e che vi sta a cuore.

Cosa non fare

  • Non tentare di punire, minacciare, corrompere, o predicare.

  • Non cercare di essere un martire. Evitare appelli emotivi che possono aumentare solo sentimenti di colpa e la coazione a bere o utilizzare altri farmaci.

  • Non coprire o scusare l’alcolista per cercare di proteggerlo dalle conseguenze dei suoi comportamenti.

  • Non assumere le proprie responsabilità, lasciandoli senza alcun senso di importanza e dignità.

  • Non nascondono o discarica di bottiglie, buttare via la droga, o riparo da situazioni in cui l’alcol è presente.

  • Non discutere con la persona quando sono compromesse.

  • Non cercare di bere insieme con il problema bevitore.

  • Soprattutto, non si sentono in colpa o responsabile di un altro comportamento.